Shipping, Logistica e Trasporto Intermodale

Taiwan, l'imponente parata di navi da guerra che mette in guardia la Cina: Pechino risponde con l'incursione di 39 jet

La Cina ha inviato 39 aerei da guerra nella zona di identificazione della difesa aerea (ADIZ) di Taiwan: lo ha affermato il ministero della Difesa dell'isola che ha denunciato così la più grande incursione di Pechino da molti mesi. Gli aerei cinesi sono apparsi il giorno dopo la dimostrazione delle marine statunitensi e giapponesi nel Mar delle Filippine: i due alleati hanno messo insieme una flottiglia che includeva due portaerei della US Navy, due navi d'assalto anfibie statunitensi e un  cacciatorpediniere giapponese per elicotteri. Il Mar delle Filippine è l'area dell'Oceano Pacifico a est di Taiwan e si staglia tra l'isola autogovernata e i territori statunitensi di Guam e le Isole Marianne Settentrionali. La Marina degli Stati Uniti ha affermato che la massa di navi da guerra stava "conducendo un addestramento per preservare e proteggere una regione indo-pacifica libera e aperta". Taiwan e la Cina continentale sono state governate separatamente da quando i nazionalisti sconfitti si sono ritirati sull'isola alla fine della guerra civile cinese più di 70 anni fa. Ma il Partito Comunista Cinese vede l'isola autogovernata come parte del suo territorio, nonostante non l'abbia mai controllata. Pechino non ha mai escluso l'uso della forza per "riconquistare" Taiwan e ha mantenuto alta la pressione sull'isola negli ultimi anni con frequenti incursioni nel suo spazio aereo.