Shipping, Logistica e Trasporto Intermodale

Genova, approvata la demolizione delle navi-rifiuto in porto

E’ in corso di approvazione il decreto attuativo che consentirà un rimborso del 50% per quelle Autorità di sistema portuale che vorranno avviare a demolizione i relitti presenti nelle loro aree. Lo ha annunciato questa mattina il contrammiraglio Sergio Liardo, direttore marittimo della Liguria e comandante della Capitaneria di porto di Genova, in occasione dell’avvio dei lavori per lo smantellamento, presso i cantieri San Giorgio del Porto di Genova (Sgp), delle navi “Theodoros”, “Sentinel” e “Mar Grande”: questo meccanismo di rimborso, previsto dall’ultima legge Finanziaria, dovrebbe aprire le porte a Sgp a diversi bandi di gara. La società guidata da Ferdinando Garrè è infatti l’unica nell’Europa mediterranea (eccenzion fatta per la Turchia, dove però l’applicazione della normativa è meno severa) ad essere iscritta negli elenchi Ue che permettono di avviare demolizioni navali secondo criteri eco-sostenibili.